TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
W Hotel Paris, quando l'eleganza francese incontra l'energia americana
share:
Like Like

Se Maria Antonietta fosse o tornasse in vita, non avrebbe dubbi su dove trascorrere una notte in albergo a Parigi. Sceglierebbe di certo il W Hotel Paris-Opéra. Perché eleganza parigina ed energia newyorkese si incontrano in quest'edificio del 1870 con vista sull'Opéra Garnier convertito in albergo dal 2012. A realizzare la trasformazione il Rockwell Group Europe, sotto la regia di Diego Gronda, art director del Gruppo.
Il progetto si sviluppa attorno a due principi cardine: il contrasto tra vecchio e nuovo e la luce o, meglio, lo scintilla che scocca al W Hotel. Obiettivi raggiunti. Tanto che dentro e fuori l’albergo elementi contemporanei e d'antan dialogano tra loro e, insieme, ruotano attorno a colpi ed effetti luminosi di grande impatto. A partire dal The Spark, forse il nucleo del progetto, di sicuro il cuore pulsante della location. 

È una parete luminosa, ondulata di grandi, grandissime dimensioni; è una sorta di muro di luci e di design in grado di cambiare in base alla stagione, evento o momento della giornata per creare un clima di festa e celebrativo, per conferire all'edificio storico – risale al periodo Haussmann e ne riflette in tutto lo stile solenne - uno sprint vitale.

L'idea della scintilla, lo spark concept si ritrova in tutto l'albergo. Mobili, complementi, arredi, oggetti di design, persino scale e ascensori sono rivestiti o dipinti di rosso o richiamano il motivo. Mentre pannelli, poster, lampadari a LED "accendono" l'ambiente. E sculture, tapezzerie, ponti metallici neri retroilluminati di scintille bianche riscaldano l'atmosfera. E poi cuscini e coperte ricamate con loghi personalizzati a forma di scintilla completano l'opera. Il motivo della scintilla corre per l'intero W Paris, gira per le sue 91 stanze, attraversa ristoranti, bar, ingressi e uscite, culmina nel The Spark e sempre rispetta le parti strutturali del palazzo.

Le solenni colonne, i soffitti a volta alti anche tre metri, i pavimenti a mosaico, le vetrate e le porte con decori di fine Ottocento sono stati conservati, restaurati e affiancati a oggetti di design moderni luminosi e scintillanti. È così che W Hotel Paris brilla di giorno e di notte nel quartiere cult della capitale francese; e lì partecipa al gioco di riflessi creato dalle luci dell'Opéra, dalle vetrine delle boutique di Place Vandome e delle Galeries Lafayette. Diverto non viene messo in ombra.

INFO: www.rockwellgroup.com

PHOTO COURTESY: Starwood Hotels and Resorts Please


Articolo di

Scroll to Top