TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
Vintage memory a Prato
share:
Like Like

Centro storico di Prato, è qui che l’architetto Sabrina Bignami ha reinventato l’appartamento appartenuto a Caterina Ugolini trasformandolo in un luogo personale dove collocare i ricordi di viaggio dei nuovi proprietari. Uno spazio che si presentava noioso e angusto con un arredamento anni ‘80 è diventato così un appartamento arioso e leggero dove le pareti bianche, trattate in calce per renderle ancor più luminose, si accostano al pavimento originale in legno, rivestito con uno strato sottile di resina epossidica, e al soffitto lasciato in legno naturale.

Lo spazio è così teso solo a far risaltare gli oggetti provenienti da tutto il mondo come fosse un museo personale e l’arredamento vintage, che caratterizza la casa, si sposa perfettamente con questa intenzione. La ricerca è il cuore del progetto e ha portato all’acquisto di pezzi unici di modernariato come una lampada di Harvey Guzzini, recuperata da un hotel in smantellamento in Germania, posizionata accanto a un divano Emmaus, proveniente dalla vendita di un ex night club, fino al tavolo e alla cucina progettati da B-Arch giocando con acciaio e cemento accostati a un legno antico verniciato che rende l’idea del bistrot. A questo si uniscono i tessuti vintage, la poltrona del 1950 acquistata su e-Bay e le porcellane fiorentine del 19° secolo. Una casa dove il lusso sta tutto nella ricerca che porta alla personalizzazione dello spazio con tutti i suoi piccoli soprammobili e gli oggetti personali inseriti nella struttura portante che funge quasi da scatola. Il risultato? Squisitamente rétro perfettamente mixato con il design moderno.

INFO: www.b-arch.it  

Photo Courtesy: b-arch 


Articolo di

Scroll to Top