TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
PANTONE HOTEL : il colore è servito!
share:
Like Like

Pantone per me rimarrà per sempre il pennarello che la prof. di laboratorio uno ad Architettura mi fece comprare per poter colorare le ombre dei prospetti che avevo disegnato a china sulla  tavola: comprai varie sfumature di grigio!!!

Oggi Pantone non è solo la catalogazione cromatica per la produzione grafica, ma uno stile di vita, dove il protagonista è il colore: nelle mugs, nei piatti, bicchieri perfino ultimamente nel body lotion  e ora, tramite un architetto belga ed un designer anche lui belga, è diventato a Bruxelles un albergo, anzi un “boutique hotel”.

Giusto per far capire cosa si intende per boutique hotel: un piccolo hotel, arredato di solito in base ad un tema, o ad uno stile in particolare, con al massimo 100 stanze. I “boutique hotel” non appartengono alle catene alberghiere, si differenziano soprattutto per il design e, di solito, hanno all’interno un piano bar che viene frequentato sia dai clienti dell’albergo che da quelli esterni.

Il Pantone Hotel sorge in una posizione centrale a pochi passi da Avenue Louise, nell’area finanziaria di Bruxelles, ed è stato progetto dall’architetto Olivier Hannaert e dall’interior designer Michel Penneman, che hanno fatto del colore il vero protagonista dell’hotel.

Già dal nome infatti non possiamo che aspettarci di entrare in un mondo colorato che riprende il sistema della catalogazione  cromatica utilizzando i colori e non l’architettura per caratterizzare l’ambiente.

Di primo impatto l’hotel si presenta molto minimal, la facciata e la sagoma stessa ricordano forse alla lontana l’Unité d'Habitation de Marseille di Le Corbusier, a parte il fatto che alcuni vetri delle finestre a nastro sono colorati di blu, verde, rosso. Entrando ci troviamo nel mondo del colore: le camere anch’esse minimaliste hanno pareti totalmente bianche a cui sono appese delle installazioni fotografiche create dal famoso fotografo belga Victor Levy che comprendono uno spettro di colori Pantone, su cui sono indicate le sfumature utilizzate, per far sì che ogni camera sia unica.

Ci sono in totale 59 camere e suite in sette tavolozze di colori diversi. L'hotel dispone inoltre di sale riunioni e di una terrazza panoramica da cui si può ammirare Bruxelles, stando seduti su dei cuscinoni anche quelli coloratissimi.

Quindi non resta che entrare, capire quale sia la camera che cromaticamente vi si avvicina di più e via… il colore è servito. Per me verde grazie, che poi è anche il colore dell’anno 2013 di Pantone: verde smeraldo, per la precisione il 17-5641 Emerald!


Link: www.pantonehotel.com

PHOTO COURTESY: Sven Laurent


Articolo di

Scroll to Top