TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
Oriente e Occidente si incontrano da Lanzavecchia + Wai
share:
Like Like

I saperi dell’Asia si nutrono della visione occidentale: è l’origine di Lanzavecchia + Wai, il brand nato dalla coppia di giovani designer, che si definiscono anche ricercatori, ingegneri e artigiani, arrivati a FoodMade 2013 durante l’ultima design week.

Lui, Wai, nato a Singapore, con un bagaglio da designer industriale e un interesse spiccato per la fusione e collisione fra materiali e forme diverse; lei, italiana, con la testa tesa verso la relazione che sussiste fra gli oggetti e il corpo e l’anima umana con un occhio che guarda alle tendenze future. Insieme sono il duo che ha presentato Austerity: il tavolo nato nel segno della crisi.

Perché la crisi c’è, eccome se c’è e l’arte, l’architettura e il design non possono non esserne influenzate usando le forme per offrire la loro interpretazione di questo momento storico-sociale che il mondo sta vivendo.

L’ambiente domestico riflette il tempo e il momento culturale con le nostre abitudini e, in una situazione di disagio come quella odierna, i complementi d’arredo non possono più essere ridondanti e pesanti, ma devono evolvere la loro estetica verso una visione nuova che non punti tutto su decorazioni di troppo. Lanzavecchia + Wai tolgono il superfluo per fare spazio a una nuova visione interpretata dal tavolo Austerity, quattro pezzi che simboleggiano i nutrimenti di base, carboidrati e zuccheri, che ricoprono la strutta metallica del mobile che diventa il cuore pulsante dell’oggetto.

Un complemento d’arredo che stimola la riflessione su quale sia l’essenza vera delle cose e su quali debbano essere gli obiettivi futuri su cui porre l’attenzione permettendo a oggetti che arredano la casa di ispirare nuove prospettive.


INFO: lanzavecchia-wai.com

FOTO: Courtesy Lanzavecchia + Wai


Articolo di

Scroll to Top