TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
Le 100 sedie di Marni
share:
Like Like

Moda, progetto benefit e design. In occasione del Fuorisalone 2013 Marni presenta il progetto 100 Chairs: l’Arte del Ritratto nel suo spazio in viale Umbria a Milano. Un concept partito in occasione del Fuorisalone 2012 e riproposto durante l’Art Basel and Design Miami 2012 che ritorna con nuovi modelli e varianti di colore per una collezione di sedie, chaise-longue, dondolo, tavoli e una capsule collection pensata per i bambini. Tanti complementi d’arredo costruiti interamente  a mano da ex detenuti colombiani con materiali di recupero per un progetto che fa bene al design e al cuore perché insegna un lavoro ai detenuti, ne permette il reinserimento nella società e devolve in beneficenza il ricavato delle vendite. Rosso, verde, giallo, blu e arancio si fondono nelle sedute in metallo con schienali e braccioli realizzati grazie all’intreccio di fili in PVC arredando gli spazi dei fan del brand con un occhio al vivere green. L’idea di partenza è quella di salottini in città in cui l’allure della maison Marni e i colori dei capi in passerella contaminano i complementi d’arredo realizzati hand made con cura estrema del dettaglio.

Un progetto che è valso la nomination al Designs of the Year 2013 del Design Museum di Londra nella categoria Furniture, dove Marni è l’unico fashion brand nominato, e che si unisce al progetto “ABI-TANTI. La moltitudine migrante”. ABI-TANTI è un altro progetto educativo che conferma l’impegno della griffe nella beneficenza perché realizzato in collaborazione con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e il cui ricavato rafforzerà le borse di studio degli studenti. Gli abitanti di Marni sono umanoidi/robot con braccia, gambe e corpi ricavati da scarti industriali che mettono in gioco i concetti d’identità e differenza. Da Marni l’arte e il design incontrano eco sostenibilità e fantasia.

Photo Courtesy: Marni


Articolo di

Scroll to Top