TID - The Network for Design Lovers
Italiano Inglese Russo
Studio Baag: illuminazione non convenzionale
share:
Like Like

Studio Baag nasce nel 2010 a Milano dall’unione fra la svedese Caroline Bauer e l’architetto italiano Pier Francesco Galuppini dando origine a un luogo dove si progettano pezzi di arredo che uniscono culto per l’estetica e funzionalità.

Una interior designer di Malmö e un Architetto di La Spezia, specializzato in progetti residenziali e commerciali, portano avanti una ricerca continua dalla quale nascono oggetti che arredano la casa usando materiali nuovi e tecnologie moderne con un occhio sempre attento alla natura permettendo di spaziare in forme, dimensioni e ispirazioni differenti per un concept  che mira a produrre design fuori dal comune.

Da qui nascono due dei progetti presentati al Salone Satellite 2013: Stasis e Piroquette. Due lampade con un fil rouge che le unisce: la voglia di stupire.

La prima è interamente realizzata in lamiera d’acciaio verniciata e assemblata unendo quattro cupole industriali che realizzano forze uguali e opposte che annullandosi reciprocamente le permettono di stare in un costante stato di stasi (e da qui il nome).

La seconda, Piroquette, è ispirata alle trottole dei bambini ed è una lampada da tavolo costruita in legno di rovere con dettagli di ottone e plexiglass.

Movimento e staticità per due oggetti accumunati da una grande carica espressiva e dalla contaminazione fra stili, materiali e design differenti per un’estetica ultra minimal.


INFO: studiobaag.com

Photo Courtesy: Studio Baag


Articolo di

Scroll to Top